Mitreo

 

Il Mitreo





Il Mitreo è situato ad est della cripta, oltre le fondamenta dell'abside. E' orientato verso est, cioè verso il punto dove sorge il sole, dove è situato l'altare.
Questo di S.Prisca misura una lunghezza di 11 metri e una larghezza di m.4,50. E' coperto di volta a botte, un tempo colorata in azzurro; lungo le pareti corrono dei podi, declinati all'indietro, larghi m.1,35 e alti m.0,75. Al centro corre una corsia, per il passaggio, larga m.1,60. Il podio di destra è lungo m.7,50 e quello di sinistra m.6.
Il dio Mitra vi è rappresentato mentre scanna il toro, simbolo del male, dopo averlo catturato dentro una grotta. La mitologia mitraica ci narra che Mitra, nel compiere le sue gesta, ebbe il patrocinio dei vecchi déi cosmici. Qui vi è il dio Oceanus o Nettuno raffigurato come una divinità fluviale. Vi è il cane che fu il fedele compagno di Mitra nella ricerca del toro. La coda del toro termina a forma di una grossa spiga di grano, simbolo della fertilità e della vegetazione che presero origine dal sangue che fuoriuscì dal toro uscito.
Tra tutti i mitrei conosciuti, questo di S.Prisca è il più completo, in quanto, a parte la sua quasi totale conservazione e gli affreschi, possiede delle adiacenze così importanti che ci mostrano un vero e proprio "Santuario Mitraico".
Sul lato sinistro della cella del tempio, troviamo tre vani: la stanza degli arredi o Apparatorium, dove il Pontifex ed i ministri indossavano le vesti liturgiche e da qui partivano in processione per andare a presiedere le funzioni sacre; la stanza di Caelus o del Battistero, dove troviamo una volta con in basso un rialzo da sembrare un altare con una nicchia, ai piedi della quale si trova una specie di grande bacile che sicuramente conteneva l'acqua lustrale per le iniziazioni; e in fine la stanza delle Iniziazioni, dove l'iniziato subiva le varie prove rituali mitraiche: del freddo, del sangue delle vittime già uccise davanti al dio Cronos e conservato nel dolium, tuttora interrato nel pavimento.

Il Mitreo è attualmente sotto la gestione della Sovrintendenza. Per prenotare una visita giudata contattare

Pierreci

Via Tunisi 4, 00192 Roma;

tel  06 3908071; fax 06 39750950

e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.