Attività

Flat View
Per Anno
Visuale mensile
Per Mese
Weekly View
Per Settimana
Daily View
Oggi
Search
Cerca
San Silvestro, Abate
Martedì 26 Novembre 2019
E' il fondatore dell'Ordine di S. Benedetto di Montefano, oggi Congregazione Silvestrina (v.). Secondo una tradizione unanime, risalente al secolo XVI, Silvestro apparteneva alla nobile famiglia dei Guzzolini. Dopo l'esperienza eremitica a Grottafucile (v.), nel 1231 fondò Montefano (v.), cui seguirono altri monasteri in «luoghi solitari» (VS cap. 6). Silvestro ha saputo «rileggere» la grande tradizione benedettina nel contesto religioso e socioculturale delle Marche e del Fabrianese in particolare, dove la vita monastica nel secolo XIII era rimasta ancorata a sorpassati schemi feudali. In contrapposizione al monachesimo locale, legato al prestigio politico e alla potenza economica, Silvestro conferì al suo Ordine un'intonazione pauperistica, proponendo alle dodici comunità da lui fondate uno stile di vita umile, semplice e austero. Alla morte, avvenuta il 26 novembre 1267 (VS cap. 46), le sue spoglie mortali furono riposte in una cassa di cipresso, che venne collocata nella chiesa di Montefano. Nel 1660 la cassa di cipresso (tuttora conservata) fu sostituita con un'urna di marmo. Dal 1968 i resti mortali di Silvestro sono conservati in un'urna di bronzo e cristallo, che nel 1980 venne posta sotto la mensa dell'altare maggiore. Nel 1598 il nome di Silvestro fu inserito nel martirologio romano. Nel 1602 per la prima volta venne intitolato un monastero al fondatore: si tratta di San Silvestro di Nepi nel Lazio. Paolo V inserì Silvestro, con il titolo di «santo», nel breviario e messale monastico. Nel 1890 messa e ufficio del Santo furono estesi alla Chiesa universale, che ne celebra la «memoria facoltativa» il 26 novembre. S. Silvestro è compatrono della città di Fabriano. http://liturgia.silvestrini.org/santo/358.html